Aon cede asset a Blackstone per 4,5 mld

Aon vuole concentrarsi sulla gestione dei rischi. Per questo motivo ha deciso di cedere attività nell’ambito delle risorse umane e della gestione delle prestazioni sociali.

Il fondo americano Blackstone Group ha infatti acquistato tali asset da Aon per una somma che potrebbe raggiungere i 4,5 mld di euro (oltre a 500 mln supplementai in funzione della performance).

Aon aveva acquisito nel 2010 lo specialista in risorse umane Hewitt Associates per 4,9 mld di dollari cash. Il broker si disimpegna ora da una attività giunta alla maturità per concentrarsi su mercati in crescita come la cyber sicrezza e il ramo malattia, campi nei quali lo scorso anno ha realizzato acquisizioni per circa un miliardo di dollari.

In particolare, Aon vende attività con grande capitale, consentendo di generare un margine di manovra. “La vendita ci permetterà di favorire la crescita delle nostre operazioni principali e accelerare la ricerca di opportunità di crescita esterna”, afferma il CEO di Aon Greg Case. Una parte della somma generata dalla vendita, che si prevede possa raggiungere $ 3 miliardi al netto delle imposte, deve anche servire per il suo programma di acquisto di azioni proprie, il cui limite massimo autorizzato dovrebbe essere portato a 5-7,7 miliardi.

Per Blackstone, l’interesse è sulla piattaforma che gestisce le prestazioni del 15% degli americani ed ampliare il portafoglio ad un’attività suscettibile di generare forti entrate.