Allianz Italia conferma risultati positivi anche nel 2016

2819

Nel 2016 Allianz Italia ha messo a segno un altro anno positivo, registrando per il quinto esercizio consecutivo un utile operativo superiore a 1 miliardo di euro.

Nonostante le sfidanti condizioni del mercato, Allianz Italia ha registrato un risultato operativo di 1,21 miliardi di euro, contribuendo così significativamente ai risultati del Gruppo.

Lo scorso anno, la Compagnia guidata da Klaus-Peter Roehler ha continuato i suoi consistenti investimenti per supportare al meglio la trasformazione della rete degli Agenti Allianz, al fine di consentire loro di coniugare con sempre maggior efficacia la già forte competenza consulenziale con i benefici derivanti dalla digitalizzazione.

Klaus-Peter Roehler, Amministratore Delegato di Allianz Italia, ha commentato: “Allianz Italia ha raggiunto anche nel 2016 risultati molto positivi, contribuendo a generare valore per il nostro Gruppo e, allo stesso tempo, proteggendo il portafoglio clienti degli Agenti. Abbiamo operato in un contesto di mercato molto sfidante, proseguendo con successo nella trasformazione del modello agenziale. Grazie alla digitalizzazione, gli Agenti Allianz, vero pilastro della nostra strategia distributiva, possono essere più efficacemente vicini ai clienti, focalizzandosi sul valore aggiunto della propria competenza consulenziale. La capacità di Allianz Italia di saper leggere in anticipo le dinamiche sociologiche, di innovazione e di mercato, unitamente ad una fortissima identità del brand e della rete dei nostri Agenti, nonché all’eccellenza tecnica, ha saputo creare le condizioni per una performance 2016 di rilievo. Tali asset rappresentano anche le direttrici della nostra crescita, soprattutto nei segmenti più promettenti come i Rami Danni Non-Auto ed il telematico nell’Auto, e nel business Vita con prodotti a basso assorbimento di capitale”.

I premi Danni nel 2016 sono ammontati a 4,57 miliardi di euro, con un calo anno su anno del 3,9% , in miglioramento rispetto ai primi nove mesi dell’esercizio per effetto delle significative performance registrate nell’ultimo trimestre, grazie alle numerose iniziative commerciali a supporto della rete agenziale.

L’utile operativo del comparto si è mantenuto forte, attestandosi a 941 milioni di euro, e il Combined Ratio si è attestato a 84,8% (da 83,1% nell’anno precedente). Nel dettaglio, la raccolta nei rami Danni Non-Auto è cresciuta del 1,8% rispetto al 2015 raggiungendo 1,77 miliardi di euro.

I premi del settore Auto (-7,1% rispetto al 2015) hanno continuato a risentire del trend di mercato, caratterizzato dal significativo calo del premio medio RCA e da un’intensa pressione competitiva. In termini di prodotti, l’offerta modulare Allianz1 e Allianz1 Business ha fatto registrare, dal lancio, la vendita di oltre 370 mila contratti, mentre Allianz Bonus Drive, la soluzione telematica Auto, ha continuato a crescere, aggiungendosi al significativo portafoglio Telematics già in essere.

Con riferimento ai canali distributivi, la compagnia diretta Genialloyd ha messo a segno una crescita dei premi del 3,5% rispetto al 2015, raggiungendo 638 milioni di euro (a fronte di una flessione del mercato diretto, nei primi nove mesi dell’anno, del 5,3%) e la Bancassurance, con il partner Unicredit, ha confermato l’andamento molto positivo. Nella seconda parte del 2016, a fronte dei gravi eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia, la Compagnia si è prontamente attivata per assistere i propri clienti e gestire con rapidità le richieste di liquidazione danni.

I limitati casi di risarcimento hanno dimostrato l’importanza delle coperture assicurative contro le catastrofi naturali, soluzioni che Allianz continua ad offrire senza restrizioni territoriali sia ai privati sia alle aziende. In ottobre 2016 è stato lanciato l’innovativo modello di eCommerce per gli Agenti per rafforzare la competitività della rete agenziale nel mondo digital. Dopo la chiusura dell’esercizio, all’inizio di febbraio, Allianz Italia ha presentato AllianzNOW, l’innovativa App gratuita sviluppata per i clienti della Compagnia e per la rete degli Agenti, che offre assistenza e servizi di utilità immediati sul proprio smartphone negli ambiti della mobilità, della protezione della casa/famiglia e della salute.

Nel 2016 i premi Vita sono ammontati a 9,5 miliardi di euro (-20,2% rispetto al 2015), mentre il valore della nuova produzione è cresciuto dell’8,2% rispetto al 2015 con un margine della nuova produzione che è migliorato al 2,2%, 1,4 volte il risultato del 2015.

L’utile operativo è risultato migliore delle attese raggiungendo 252 milioni di euro, in calo del 6% rispetto al 2015. Il focus sull’innovazione di prodotto e sulle soluzioni di puro rischio e a basso consumo di capitale ha ulteriormente migliorato il business mix, nonostante lo sfavorevole andamento dei mercati finanziari.

L’incidenza dei prodotti Unit-Linked si è attestata al 78% della nuova produzione, pari a 2,2 volte la media di mercato. Significativo il contributo del canale Agenti nel settore delle polizze vita temporanee caso morte, con premi di nuova produzione individuale in aumento del 32,2% e una quota di mercato salita dal 15% a fine 2015 al 17,8% a dicembre 2016. In termini di prodotti, nel 4° trimestre del 2016 sono state lanciate con successo sul mercato la nuova polizza Unit-Linked Allianz Active4Life e la soluzione ibrida Allianz Hybrid Energy. Grazie a tale strategia, il ri-orientato modello Vita si è dimostrato resiliente in un contesto caratterizzato da condizioni sfavorevoli e volatili sui mercati finanziari.

Al 31 dicembre 2016 il Solvency II Ratio si è confermato a livelli molto elevati a riprova della stabilità e resilienza di Allianz, rappresentando un plus di valore per gli intermediari e per i clienti, che desiderano stabilire una relazione a lungo termine con la Compagnia.

SHARE