Nuova produzione vita a dicembre a a € 7,6 mld, +18,0%

Nel mese di dicembre la nuova produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia dalle imprese italiane e dalle rappresentanze di imprese extra-U.E., comprensiva dei premi unici aggiuntivi, è stata pari a € 7,6 mld, in ulteriore aumento del 18,0% rispetto allo stesso mese del 2014, dopo la performance positiva del mese di novembre; nell’intero anno 2015 i nuovi premi vita emessi hanno dunque raggiunto € 97,2 mld, in aumento del 7,2% rispetto all’anno precedente, confermando l’andamento del settore verso una ripresa consolidata.

Il 60% delle imprese del campione statisticato, rappresentative del 56% del mercato in termini di premi, ha registrato nel 2015 una raccolta superiore a quella del 2014 e che il 48% delle imprese (per una quota premi pari al 47%) ha ottenuto un risultato migliore rispetto alla variazione media registrata da tutte le imprese italiane ed extra-U.E. (+7,2%).
Considerando anche i nuovi premi vita del campione delle imprese U.E., pari a € 1,4 mld, in aumento rispetto a quanto raccolto nel mese di dicembre 2014, i nuovi affari vita complessivi nel mese sono stati pari a € 9,0 mld (+17,2% rispetto allo stesso mese del 2014), mentre da inizio anno hanno raggiunto € 113,1 mld, il 6,4% in più rispetto al 2014.

Relativamente alle imprese italiane ed extra U.E., nel mese di dicembre i nuovi premi di ramo I afferenti a polizze individuali sono stati pari a € 5,2 mld (circa il 70% dell’intera nuova produzione vita), registrando, dopo la lieve crescita del mese di novembre, un incremento pari al 20,9% rispetto allo stesso mese del 2014; nel 2015 i premi di ramo I hanno così raggiunto un ammontare pari a € 64,5 mld, frenando la diminuzione del ramo a -4,0% rispetto all’anno precedente.
Di segno positivo (+6,8% rispetto a dicembre 2014) è stata anche la raccolta della nuova produzione di polizze di ramo V, che nel mese di dicembre continua a registrare volumi ancora abbastanza contenuti, pari a € 242 mln (il 3% dell’intera nuova produzione), mentre nell’intero anno la contrazione si attesta a -20,7% rispetto al 2014, per un volume premi di € 2,5 mld.
La restante quota della nuova produzione vita (il 28%) ha riguardato il ramo III (esclusivamente nella forma unit-linked) che nel mese di dicembre, con una raccolta di nuovi premi pari a € 2,1 mld, torna a registrare, per il secondo mese consecutivo, un ammontare in aumento (+13,3%) rispetto allo stesso mese del 2014; da inizio anno il volume di nuovi affari ha raggiunto € 30,0 mld, in aumento di quasi il 50% rispetto al 2014.
I contributi relativi a nuove adesioni individuali a forme previdenziali, pari a € 317 mln (l’importo mensile più alto da inizio anno), sono risultati ancora in aumento rispetto a dicembre 2014, raggiungendo nel 2015 un ammontare pari a € 1,3 mld, il 9,4% in più rispetto all’anno precedente.
Nel 2015 il numero totale delle nuove polizze/adesioni è stato complessivamente pari a 4,0 mln, in aumento del 6,2% rispetto al 2014.

Fonte: ANIA