Danno all’ambiente danno a terzi

La contaminazione ambientale

Due effetti distinti di origine comune – Parte terza

Autore: Clemente Fargion
ASSINEWS 272 – febbraio 2016

3.1 – I danni a terzi e i danni all’ambiente

Come si può constatare, la materia dell’inquinamento è molto complessa e multi-disciplinare, ma vediamo nel dettaglio come viene recepita dal sistema assicurativo. Conoscendo l’approccio assai poco scolarizzato che le assicurazioni hanno su qualsiasi disciplina del sapere, dobbiamo prepararci a fronteggiare argomentazioni che possono apparire opinabili.
Naturalmente, le assicurazioni si limitano a trattare l’inquinamento da emissioni corpuscolari. Ammesso che qualche testo si spinga ad accennare ad altre forme di inquinamento, lo fa con il solo scopo di escluderlo dalla garanzia, come accade ogni volta che le assicurazioni si trovano ad affrontare temi che richiedono un alto grado di specializzazione. Inoltre il tema inquinamento viene trattato sotto il punto di vista della sua percezione passiva. Occorre fare attenzione ad una fondamentale distinzione che viene fatta anche in materia assicurativa, fra:
• i danni a terzi titolari in modo specifico di un interesse al quale l’episodio di dispersione delle sostanze contaminanti possa arrecare un pregiudizio (prevalentemente lesioni personali o patologie, ma in teoria anche danni materiali, anche se per questi, come detto, salvo casi particolari, risulta più difficile trovare una correlazione con episodi di contaminazione);
• i danni all’ambiente, per i quali l’individuazione del soggetto colpito è meno definita, ma può esserlo, attraverso un ragionamento, come vediamo qui di seguito.

È bene ricordare che, nel gergo della polizza inquinamento, il danno ambientale è inteso come il danno al bene comune e non quello che si identifica nel pregiudizio alle persone. Ma il bene comune come può essere destinatario di un risarcimento economico?

Questo contenuto è visualizzabile solo dagli abbonati al MENSILE ASSINEWS.
Non sei abbonato? Attiva la DEMO GRATUITA oppure ABBONATI ORA
Sei già abbonato? EFFETTUA IL LOGIN