La buona fede

Benchmark

Analisi comparata della clausola di buona fede
di maggior diffusione di polizza standard

Autore:  Lucio Berno
ASSINEWS 261 – febbraio 2015

Prima di tre parti

Inizia con questo numero una nuova rubrica che abbiamo deciso di intitolare BENCHAMARK e che avrà l’ambizioso obiettivo di mettere a confronto, in ogni numero della rivista, una diversa clausola tra quelle più comuni e controverse rintracciabili nelle polizze di largo consumo. Si tratti di polizze destinate ad un mercato retail piuttosto che corporate, ma sempre riferite a polizze standard. Questo perché i lettori della rivista possano avere un confronto pratico con il dettato contrattuale più comune e non, invece, con quello riservato ai grandi rischi. Ciò non esclude a priori che le  clausole analizzate non trovino legittimità anche nei testi rivolti ai grandi rischi e tuttavia non è questo il fine che ci siamo posti.CONTENUTO A PAGAMENTOIl contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILENon sei abbonato?

Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati