FinecoBank: l’utile netto 2014 sale a 150 mln (+75,9%)

Nel corso del 2014, FinecoBank ha riportato un utile netto in crescita del 75,9% a/a a 150 milioni di euro e un risultato netto rettificato per le poste correnti in aumento del 49,5% a 155 milioni. 
I ricavi totali, si legge in una nota, si sono attestati a 448 milioni, valore che risulta in miglioramento del 21% rispetto al dato dell’esercizio precedente. L’Ebitda mostra invece un progresso del 31,9% a 239 milioni. 
La raccolta netta è inoltre cresciuta del 61,1% a 4 miliardi di euro, dato che porta a 49,3 miliardi complessivi (+13,2% a/a) il totale delle attività finanziarie. In particolare, nel corso dell’esercizio la raccolta gestita è salita del 21% a 23,6 miliardi, quella diretta è aumentata del 9,9% a 13,8 mld e quella amministrata è migliorata del 3,5% a 12 miliardi. 
Sotto il profilo della patrimonializzazione, la banca diretta multicanale del gruppo Unicredit ha portato al 19,08% il Cet1 ratio transitional. 
“Il 2014 è stato un anno molto importante per la strategia di sviluppo di 
Fineco con la quotazione in Borsa, con il miglior risultato di sempre in termini di raccolta netta e di risultati economico-finanziari. Siamo molto soddisfatti per il percorso che ha portato a questo traguardo”, ha dichiarato l’a.d., Alessandro Foti. “Un percorso che conferma la nostra capacità di crescere per linee interne e di soddisfare le esigenze finanziarie di una clientela sempre più sofisticata e attenta alla qualità dei propri risparmi. Un contesto che ci consente di guardare con ottimismo le prossime sfide”.