Zurich cede portafoglio vita italiano a Gamalife per 128 mln.

Il Solvency sale al 214%
di Anna Messia
Zurich Insurance Group ha annunciato la vendita a GamaLife (Apax) di una parte del portafoglio vita italiano composto prevalentemente da polizze tradizionali e alcune unit linked, per un totale di riserve tecniche di 8,4 miliardi, a un prezzo pari a 128 milioni. Non è la prima operazione di questo tipo che si registra nel settore assicurativo. Nel 2018 era stata Generali la prima a muovere in Germania con la maxi cessione di Generali Leben a Viridium, lo strumento creato dal fondo di private equity Cinven e dal riassicuratore Hannover Re, che aveva consentito al Leone di incassare 1,9 miliardi. Poi, ad aprile dell’anno scorso scorso, era toccato anche ad Allianz, che in Belgio ha deciso di dismettere un portafoglio vita passato a Monumentum Re. La struttura è sempre la stessa: la compagnia si libera di vecchie polizze vita con rendimenti minimi garantiti, non più sostenibili in uno scenario di tassi bassi. Incassa liquidità e ottiene benefici in termini di solvency, riducendo i requisiti di capitale e dall’altra parte ci sono operatori specializzati nella gestione delle polizze a scadenza che in queste operazioni hanno individuato un business profittevole. Esattamente come è avvenuto nel caso di Zurich che, con la cessione delle polizze di Zurich Investments Life spa, circa la metà del portafoglio vita complessivo dell’Italia, riesce a liberare circa 1,2 miliardi di dollari di capitale e aggiunge 11 punti percentuali al Solvency Test ratio del gruppo (test svizzero di solvibilità), arrivando al 214%. Inoltre Zurich si aspetta che la transazione aumenti la liquidità del gruppo di circa 200 milioni di dollari. «Questa cessione di portafoglio rappresenta un passo fondamentale nel percorso per il rafforzamento di Zurich in Italia. Con la recente acquisizione della rete dei consulenti finanziari di Deutsche Bank ridisegniamo il nostro modello di business focalizzandoci sulle reti di vendita e su soluzioni innovative a favore dei nostri clienti», ha dichiarato Dario Moltrasio, ceo Zurich Investments Life. Il completamento dell’operazione è atteso nella seconda parte dell’anno e tra le polizze cedute ce ne sono tra l’altro alcune rilevate con l’operazione Deutsche Bank. A questo punto punto il business vita in Italia, che si conferma uno dei Paesi più importanti per Zurich, con Zurich Italia guidata dal primo gennaio da Giovanni Giuliani, viene ribilanciato su prodotti unit linked, ibridi e di protection. Per Gamalife, piattaforma assicurativa per la gestione di prodotti vita con sede in Portogallo (gruppo Apax) l’operazione rappresenta il debutto in Italia. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf