Willis Towers Watson rafforza il team Transactional Risks in Italia

WTW (Willis Towers Watson) rafforza il team Transactional Risks in Italia a fronte di un’attesa crescita dell’implementazione di coperture assicurative a supporto di operazioni straordinarie di M&A.

Lo scorso aprile ha fatto ingresso nel team – che si occupa principalmente di coperture Warranty & Indemnity (“W&I”), nonché di soluzioni assicurative relative a rischi specifici (in particolare, litigation buy-out e tax insurance) – l’avvocato Vania De Feo, professionista che ha alle spalle un’ultradecennale esperienza nel contenzioso societario maturata presso lo studio Chiomenti, una collaborazione con la Cattedra di Diritto Privato dell’Università degli Studi di Milano nonché un master in Diritto Sanitario conseguito presso l’Università Cattolica. Entra ora nel team una nuova risorsa, anch’essa proveniente dal mondo dell’avvocatura, si tratta dell’avvocato Benedetta Barlassina, laurea in giurisprudenza a Milano e Executive MBA a Parigi, che vanta un’esperienza di oltre dieci anni nella consulenza legale in ambito M&A all’interno di primari studi legali italiani e stranieri – Chiomenti e Gide Loyrette Nouel, tra gli altri – e di diverse società italiane e estere, da Edenred Italia a Loro Piana, da Itinera fino a Praesidium Sgr presso cui ha assunto nel 2018 il ruolo di general counsel. Con l’ingresso della nuova risorsa, Vania De Feo assume la guida del team italiano Transactional Risks. Il team Transactional Risks è parte della più ampia practice M&A Solutions che fa riferimento a Marco Radice Fossati, Head of M&A and Private Equity, Willis Towers Watson Italia, che ha guidato il team Financial Lines di Willis Italia fino al 2018 quando gli è stato dato mandato di costituire la nuova practice M&A per rispondere alla crescente domanda in questo ambito ritenuto strategico a livello di Gruppo.

Le soluzioni Transactional Risk Insurance a supporto di operazioni di M&A, in particolare le già citate “W&I”, sono in forte crescita: nel 2021 il controvalore complessivo delle operazioni seguite da Willis Towers Watson in Italia è stato pari a circa 6 miliardi di Euro e mediamente 7 richieste su 10 si sono chiuse con l’attivazione di una copertura assicurativa (vs 3 su 10 nel 2020). Sempre maggiore interesse suscitano poi le coperture “contingent” (relative a rischi noti) e “tax”, che possono essere implementate sia nel contesto di un’operazione di M&A, sia su base stand-alone.

A livello europeo il numero dei componenti del team M&A è pari a 23. Willis Towers Watson investe sull’Italia e crea un team dedicato e multidisciplinare, con un solido background legale, nella sede di Milano. L’obiettivo è quello di ampliare ulteriormente il team nel prossimo futuro e di puntare sull’esperienza legale dei suoi componenti, aspetto che assume un’importanza crescente nel contesto di un mercato via via sempre più sofisticato.

Il mercato italiano M&A ha chiuso un 2021 decisamente positivo sia in termini di numero di operazioni (oltre 1.000) che di controvalori (oltre 90 miliardi di Euro). Si tratta dell’anno migliore dopo la crisi finanziaria del 2008. I prodotti assicurativi abbinati alle operazioni di M&A hanno registrato nel 2021 in Italia un considerevole incremento, un trend che presuppone di continuare anche nel nuovo anno. Sono strumenti relativamente recenti, in atto da una decina di anni, per lo più appannaggio dei Paesi anglosassoni e nordeuropei, ma ora in espansione anche nel mercato italiano. Willis Towers Watson affianca gli studi legali che si occupano di operazioni M&A assistendoli per consentire di diversamente allocare il rischio connesso alle operazioni straordinarie, le società che richiedono di implementare una polizza e i fondi di Private Equity, gli Investitori Istituzionali e tutti i soggetti attivi nella vendita e acquisto di partecipazioni sociali.