VHV Allgemeine Versicherung acquisisce da ITAS il 91,1% di Assicuratrice Val Piave

VHV Allgemeine Versicherung, una società del Gruppo VHV, e l’italiana ITAS Mutua, Trento, intensificano la loro cooperazione nell’assicurazione dei rami “property”, tramite un accordo che prevede che VHV acquisisca il 91,1% di Assicuratrice Val Piave SpA con sede in Belluno, controllata di ITAS. L’acquisizione, i cui aspetti economici rimangono riservati, è soggetta all’approvazione delle autorità italiane. La chiusura dell’operazione è prevista per la primavera del 2022.

Assicuratrice Val Piave fu fondata negli anni ’60 come società di mutua assicurazione su iniziativa di alcuni imprenditori che decisero di consorziarsi per assicurare i mezzi degli autotrasportatori e delle imprese edili dedite alla costruzione di importanti opere di ingegneria idraulica nelle Dolomiti. Nel 1998 fu trasformata in società per azioni (SpA: Società per Azioni per Azioni). Il capitale è detenuto per il 91,1% dal Gruppo ITAS Assicurazioni. Il restante 8,9% è detenuto da azionisti di minoranza. Assicuratrice Val Piave è particolarmente attiva nei rami auto e nei rischi legati alla casa, alla famiglia e all’assicurazione contro gli infortuni. Serve circa 64 mila clienti nel nord Italia. La società opera con una sostenuta redditività e nel 2020 ha raggiunto premi lordi contabilizzati per €36 milioni e un volume di attivi pari a circa €100 milioni.

Da diversi anni – si legge in una nota – il Gruppo VHV sta implementando il suo posizionamento strategico come assicuratore edile specializzato a livello europeo con l’obiettivo di una maggiore diversificazione dei suoi mercati e del suo portafoglio, e in futuro raggrupperà le sue attività notevolmente ampliate al di fuori della Germania nella sua nuova divisione VHV International. La sua comprovata esperienza nei rami property, responsabilità civile, infortuni e rischi tecnologici nonché le sue radici nel segmento delle costruzioni costituiscono la base di questa espansione. Oltre alle attività di successo in Austria e Turchia, anche lì con un focus sui rischi legati alle costruzioni, ha seguito nel 2021 la Francia con la creazione di una filiale. Il volume d’affari (GWP) del Gruppo VHV è pari a 3.500 milioni nel 2020.

I molti anni di proficua collaborazione con ITAS e la possibilità di acquisire Assicuratrice Val Piave offrono a VHV l’opportunità di espandere molto più rapidamente la sua attività in Italia e di posizionarsi come assicuratore specializzato nel settore delle costruzioni nel mercato del nord Italia. La denominazione della società sarà mantenuta e l’attività esistente di Val Piave sarà proseguita.

ITAS continuerà a svolgere un ruolo nella gestione dell’azienda bellunese, anche per garantire la piena continuità operativa della stessa. Con la vendita di Assicuratrice Val Piave al Gruppo VHV e il conseguente sviluppo di importanti sinergie industriali, ITAS Mutua rafforza le sue opzioni strategiche per la copertura dei rischi nel settore corporate e pubblico.