Il mercato assicurativo polacco ha bisogno del supporto della riassicurazione

Il Ceo del broker riassicurativo Smartt Re, Tomasz Libront, ritiene che il mercato assicurativo polacco debba aprirsi a una più ampia cooperazione con i mercati riassicurativi esteri al fine di acquisire capacità per grandi progetti infrastrutturali.

Il coinvolgimento combinato di banche e compagnie assicurative nel settore delle costruzioni ha superato i 50 miliardi di PLN (12 miliardi di USD) negli ultimi anni, di cui 20 miliardi di PLN sono attribuibili al settore assicurativo e oltre 30 miliardi di PLN al settore bancario settore.

Allo stesso tempo, negli ultimi 10 anni si è assistito a un aumento significativo della duration dei titoli obbligazionari richiesti a garanzia. Il che rallenta il processo di rilascio della capacità per i nuovi investimenti.

Secondo quanto riporta il portale Reinsurance News, Libront sostiene che una maggiore cooperazione con i mercati esteri della riassicurazione potrebbe consentire agli assicuratori polacchi di ottenere una capacità aggiuntiva e senza precedenti per nuovi progetti di costruzione. “Si tratta di una prospettiva interessante per un broker riassicurativo come Smartt Re, che è altamente specializzato, soprattutto nel trovare capacità sui mercati internazionali per rischi complessi e progetti impegnativi”, ha affermato Libront.

Radomil Mioduchowski, Head dell’area Surety di Smartt Re, ricorda che “Il segmento delle cauzioni polacche sarà ulteriormente influenzato dall’incremento dell’inflazione. Certamente aumenterà il valore dei singoli contratti e quindi, proporzionalmente, gli importi delle obbligazioni richieste. Siamo quindi pronti a presentare e spiegare la necessità del mercato assicurativo polacco ai player internazionali della riassicurazione”.

Smartt Re è uno dei maggiori broker riassicurativi polacchi specializzato nella ricerca di capacità sui mercati internazionali per coprire rischi grandi e complessi da assicurare nei settori energy, infrastrutture, marine & aviation e new technology.