Le novità del codice della strada introdotte con L. 156/2021

NORMATIVA

Autore:  Bianca Pascotto
ASSINEWS 337 –gennaio 2022

Con fatica il legislatore tiene il passo ai veloci cambiamenti della società, sia di costume che tecnologici, i quali obbligano ad aggiornare i testi legislativi con modifiche che a volte innovano e a volte più semplicemente riformulano con “lessico contemporaneo” termini e condotte nella (vana) speranza di colpire nel segno con la giusta sanzione.

La pessima tecnica legislativa con cui si è posto mano all’ennesima modifica del codice della strada, rende estenuante il confronto tra il vecchio ed il nuovo testo e le novità introdotte con il D.L. 121/21 e le modifiche ad esso apportate in sede di sua conversione con la legge n. 156/21 Passiamo in rassegna le maggiori novità.

Regolamentazione circolazione (art. 7)
Il comune può riservare, con ordinanza, appositi per il parcheggio di veicoli muniti di contrassegno speciale cosi detto “permesso rosa”, condotti da donne in gravidanza o da genitori con figli di età non superiore a 2 anni.

Pubblicità (art. 23)
Si è introdotto il divieto di qualsiasi forma di pubblicità su strade e veicoli che possa contenere o proporre messaggi sessisti, violenti, lesivi dei diritti civili e discriminatori.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata