For Mutual Advantage

Notizia sponsorizzata

Sulla copertina della brochure di presentazione vengono rappresentate tre ruote dentate, ovvero tre ingranaggi come paiono alla subitanea prima impressione. Ma che, a ben guardare, scopri che sono un’invenzione visiva composta da una miriade di persone fotografate dall’alto. Liberty Specialty Markets ha pensato di ricorrere al linguaggio simbolico per rappresentare e ribadire la propria strategia imperniata sulla mutua collaborazione di migliaia di soggetti che interagiscono For Mutual Advantage”.

Una metafora visiva cui si è fatto ricorso per rendere ancora più esplicito il messaggio finalizzato a: comunicare l’efficacia e il reciproco vantaggio derivante dalla collaborazione fra le componenti Compagnia, Intermediario e Cliente finale.

Il messaggio “per un reciproco vantaggio” è principalmente diretto, nel primario impatto, agli intermediari assicurativi italiani, broker e agenti.

Chi ha familiarità con la situazione del mercato delle polizze del Bel Paese rileva come il livello di sottoassicurazione che caratterizza le abitudini degli italiani è al di sopra di quanto avviene nei cosiddetti “paesi ad economia avanzata”.

Scoperta dell’acqua calda direbbe qualsiasi osservatore. Non parliamo dell’attitudine a trasferire i rischi all’assicuratore delle piccole e medie imprese. Come si dice: “per carità di patria”.

Le statistiche ci dicono che soltanto una esigua parte di imprenditori (soprattutto piccoli e medi) concepisce le coperture offerte dall’assicurazione come una utile rete di salvataggio cui trasferire i molti rischi in cui l’attività di un’azienda può incappare.

Un panorama, dunque, propizio ed attraente per le iniziative di ogni assicuratore attento e che sia determinato ad affiancare alle coperture tradizionali nei rami danni soluzioni nuove e più adeguate, sviluppando continuamente prodotti innovativi e servizi adatti a rispondere alle mutevoli esigenze di ogni conduttore di azienda. Dunque con importanti possibilità di sviluppo se – come si sono convinti i responsabili della capogruppo statunitense (che nel logo esibisce la celebre statua/icona della Libertà) – vengono conferite più rilevanti risorse umane professionalmente preparate e gamma di coperture già collaudate nella maggior parte di mercati mondiali.

Liberty Mutual Insurance Group, operante dal 1912 con sede centrale a Boston (45mila dipendenti, 800 uffici nel mondo, 145,4 miliardi di dollari di patrimonio, 43,8 miliardi di dollari di utili consolidati, al 71esimo posto della classifica delle Fortune 500 società della tabella di classificazione dei marchi “Fortune”) ha valutato la situazione italiana e da alcuni anni ha fatto insediare a Milano la controllata Liberty Specialty Markets affidandone la rappresentanza generale a Antonio “Toto” Sacchi.

“Fantastico il team di Liberty Specialty Markets che trovo costantemente proattivo ed attrezzato sul fronte della competizione tecnico-commerciale e sempre pronto a offrire supporto, rispondendo alle mie richieste e a quelle del cliente” dichiara un broker. Un apprezzamento condiviso da altri colleghi fra i quali Assinews ha effettuato un rapido sondaggio.

Ora l’impegno della società è di riuscire a ampliare la rete di intermediari operanti sul mercato italiano che siano interessati a dialogare con interlocutori in grado di costruire relazioni durature, fondate su un approccio comunicativo aperto e trasparente.

Il risultato in termini di crescita nell’esercizio 2020 ha indotto a rafforzare ulteriormente la struttura della compagnia, chiamando Simone Jurina che – dice Antonio Sacchi – “ci aiuterà a plasmare il profilo di Liberty Specialty Markets in Italia ed a raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi di crescita sia nel nostro Paese che nell’Europa continentale”.

Per avere ragguagli relativi ai prodotti e ai servizi, munito di mascherina anti coronavirus, sono andato a incontrare nella bella sede milanese della compagnia in via Fabio Filzi 29, Paolo Pitton, Casualty Manager, con alle spalle una consolidata esperienza nel rapporto con i professionisti del brokeraggio nei confronti dei quali sostiene, in linea con la strategia commerciale dell’azienda, va condotta una intensa campagna di informazione e di contatti. Una operazione che richiede tempo e costanza. Ma per avere già un quadro delle potenzialità della compagnia Pitton mi conferma che “Basta andare sul nostro sito internet globale, per trovare l’elenco completo dei prodotti e dei servizi che garantiamo”.

Ed è il consiglio che ritengo più immediatamente fruttuoso e che giro alla platea degli intermediari che potranno – rivolgendosi al team di Business Development – trovare i contatti giusti per ottenere risposte e per sviluppare soluzioni adeguate a soddisfare le esigenze dei primi clienti, ovvero gli intermediari stessi, portatori delle necessità assicurative dei clienti finali.

Pitton aggiunge “insieme ad una elevata qualità sottoscrittiva, è alla liquidazione sinistri – quale elemento fondamentale – che la compagnia attribuisce estremo valore, garantendo così assistenza ai clienti in ogni fase del rapporto, dalla sottoscrizione della polizza alla liquidazione dei danni sempre con attenzione primaria a ridurre l’esposizione ai rischi che i clienti finali possono correre”.

Un servizio di eccellenza che punta a creare valore in tutti i momenti della relazione. “Per raggiungere tale obiettivo contiamo su un unico team integrato, attrezzato per intervenire tempestivamente e definire tutte le tematiche atte a garantire comprensione reciproca con il cliente. E’ sottinteso che gli interventi dei professionisti di Liberty Specialty Markets agiscono con determinazione quando e dove conta, con specialisti locali dotati del potere di operare tenendo conto dell’interesse dei clienti. Ne consegue che i risarcimenti dei sinistri vengono effettuati nei termini più equi e affidabili, potendo accedere alle straordinarie risorse globali di cui il nostro gruppo dispone.“

Tenendo contro anche che già, come viene anticipato nella ragione sociale, Liberty Specialty Markets dichiara la vocazione a affrontare “rischi speciali”.

Per saperne di più, cliccare sul web: libertyspecialtymarkets.com/it