Fitch: i prezzi della riassicurazione continueranno a salire nel 2022, ma il ritmo rallenterà

I prezzi del mercato riassicurativo dovrebbero continuare a salire nel 2022 in occasione dei rinnovi, ma il tasso di aumento dovrebbe rallentare un po’, secondo Fitch Ratings.

L’agenzia di rating Fitch, in un nuovo report che analizza il mercato riassicurativo delle Bermuda, afferma che i miglioramenti del combined ratio, insieme ai migliori tassi, potrebbero più che compensare le perdite dovute alle catastrofi per i riassicuratori dell’isola.

Sia per la riassicurazione tradizionale che per i mercati ILS, Fitch prevede che i prezzi continueranno ad aumentare attraverso i rinnovi di metà anno 2022, anche se si tratta di un tasso in rallentamento.

Fitch prevede che i rinnovi riassicurativi di metà anno del 2022 vedranno una continua differenziazione materiale dei prezzi dei programmi in base all’esperienza di perdita, continuando la tendenza a differenziare prevalente negli ultimi anni.

Fitch ritiene che le prospettive fondamentali del settore riassicurativo globale per il 2022 stiano ora “migliorando”, grazie ad un altro ciclo di aumenti dei tassi.

Tuttavia, l’agenzia di rating implica decisamente che c’è spazio per ulteriori aumenti dei tassi, in quanto afferma che gli aumenti dei prezzi di gennaio stanno solo “sostenendo gli aumenti dei tassi complessivi che sono continuati dall’inizio del 2018”.

I livelli elevati di attività di perdita delle catastrofi, insieme alle preoccupazioni per il rischio climatico, i continui bassi rendimenti degli interessi, il deterioramento delle tendenze dei costi dei sinistri, più l’aumento dell’inflazione economica e sociale, insieme alla diminuzione dell’adeguatezza delle riserve per i sinistri casuali e ai crescenti sinistri cibernetici, sono tutti fattori che sostengono un ulteriore indurimento del mercato riassicurativo, secondo Fitch.

Per il 2021, Fitch prevede ora che il combined ratio dell’intero anno per gli otto riassicuratori delle Bermuda che monitora sarà leggermente inferiore al 99,1% registrato nei nove mesi del 2021 e in calo rispetto al 103,4% riportato nel 2020.

Fitch ha notato che i riassicuratori con sede alle Bermuda hanno continuato a utilizzare le insurance-linked securities (ILS) e il capitale di terzi per aiutarli a diversificare le loro fonti di trasferimento del rischio attraverso il 2021.

“L’uso di obbligazioni catastrofali da parte di queste compagnie rappresenta una fonte di diversificazione del capitale in un ambiente con tassi in forte aumento nel mercato delle retrocessioni”, ha detto Fitch. Nel complesso, Fitch stima che i miglioramenti dei prezzi aggiustati per il rischio si bilancino intorno all’1% per l’intero portafoglio, ipotizzando un livello normalizzato di sinistri da catastrofi naturali.

Sulla base di ciò, Fitch ha detto che il settore riassicurativo migliorerà il suo rendimento sul capitale nel 2022, superando il rendimento a una sola cifra previsto per il 2021. Di conseguenza, potrebbe anche raggiungere un livello ampiamente in linea con il costo del capitale del settore, ha spiegato l’agenzia di rating.

Fitch