Spagna: ecco come l’assicurazione risolverà il problema dei rapporti personali nella distribuzione

Diversi leader del settore assicurativo spagnolo, guidati dai tre gruppi principali (VidaCaixa, Mapfre e Mutua Madrileña) e da alcune associazioni di intermediari, hanno avviato colloqui per migliorare il rapporto dei loro agenti con i clienti, sia nel portafoglio esistente che nella nuova produzione.

Gli ultimi dati complessivi del settore assicurativo alla fine del terzo trimestre mostrano un calo del 10,8% del volume dei premi rispetto all’anno precedente, con un totale di poco superiore a quello del terzo trimestre. Alla luce di questa situazione e a causa dello stato di allarme approvato fino a maggio, nonché dei continui cambiamenti delle restrizioni nelle comunità autonome, questi gruppi hanno indotto gli assicuratori e diverse associazioni a fare questo passo.

E’ in fase di finalizzazione un documento, in attesa di approvazione da parte del DGSFP, che coinvolgerebbe sia le assicurazioni che le varie tecnologie per fornire nuovi strumenti e soluzioni per i programmi informatici utilizzati dalla maggior parte degli uffici.

I nuovi strumenti consisterebbero nel creare un ologramma per ogni ufficio in modo che un agente possa recarsi a casa dei clienti o addirittura riceverli sul posto. In questo modo, secondo quanto riporta Aseguranza, “si raggiungerebbero due obiettivi: da un lato, verrebbe nuovamente mantenuto il tradizionale rapporto personale tra agenti e clienti e, dall’altro, si eviterebbe la naturale paura dei clienti di essere ricevuti da un vero agente” e si eviterebbe un possibile contagio da parte di Covid-19. Le compagnie di assicurazione hanno notato in questo periodo che la distanza dovuta alle misure anticovid ha ridotto l’empatia tra le due parti e con questa misura, inserita nel piano di digitalizzazione dell’assicurazione, si spera di porre fine al distacco tra distributori e assicurati.

L’opzione di un ologramma  permetterebbe di costruire un’immagine tridimensionale dell’agente o del broker assicurativo e quindi di rendere il più reale possibile l’interrelazione di entrambe le parti nella commercializzazione delle assicurazioni. La tecnologia utilizzata permetterà di creare questa immagine nello stesso ufficio e di installare nell’ologramma gli obiettivi della giornata.

Dopo un programma pilota che inizierà alla fine di gennaio, si prevede che questa misura sarà attuata anche da un certo numero di broker assicurativi.

rapporti