Germania: la GDV considera i rischi pandemici incalcolabili

L’Associazione tedesca delle assicurazioni (GDV) ha rilasciato i dati preliminari sullo sviluppo degli affari nel 2020 nell’assicurazione vita e malattia e nell’assicurazione danni.

Alla conferenza stampa annuale, il presidente dell’associazione Dr. Wolfgang Weiler ha anche commentato la crisi legata alla pandemia. Ha detto che l’assicurazione per l’interruzione di attività delle imprese non è mai stata progettata per una pandemia globale o per decisioni politiche deliberate come una chiusura obbligata. Gli eventi causati dal Covid-19 hanno minato il principio dell’assicurazione e reso i rischi incalcolabili.

I sinistri legati alle assicurazioni di interruzione delle attività e alla cancellazione di eventi sono esplosi durante la pandemia, ha spiegato il Nobert Rollinger, presidente del comitato presidenziale della GDV per la protezione dei rischi delle società e dell’industria. In tribunale, tuttavia, l’80% dei casi si è concluso a favore degli assicuratori.

Weiler ha ammesso che le condizioni di assicurazione non sono sempre state formulate chiaramente.

Secondo Rollinger, la raccolta premi nell’assicurazione annullamento eventi di oltre 15 milioni di euro è stata compensata da prestazioni per oltre 90 milioni di euro alla fine di settembre 2020. “Non siamo ancora arrivati alla fine del tunnel”.

Nell’assicurazione vita, Weiler spera in una crescita dei premi di poco più del due per cento quest’anno, se le vaccinazioni avranno successo. La previsione all’inizio dell’anno è, naturalmente, soggetta a incertezze.

La pandemia ha cambiato completamente i processi di vendita. La consulenza personale attraverso i media digitali ha chiaramente guadagnato importanza.

I dirigenti della GDV hanno rinnovato le loro aspettative nei confronti dei politici per rilanciare e razionalizzare in particolare la pensione Riester. Tuttavia, non si sono fatti illusioni in vista dell’attuale pandemia e dell’imminente campagna elettorale del Bundestag.

GDV