Allianz fissa obiettivi climatici per specifiche classi di attività del portafoglio assicurato

Allianz annuncia obiettivi intermedi concreti per la riduzione delle emissioni di gas serra nel suo portafoglio di investimenti di fondi di investimento degli assicurati, attuando il suo obiettivo dichiarato di neutralità climatica entro il 2050.

Entro il 2025, le emissioni per alcune classi di attività selezionate nel portafoglio dei fondi dei clienti dovranno essere ridotte del 25% rispetto al 2019. Oltre ai tradizionali criteri d’investimento, in futuro tutte le azioni e le obbligazioni societarie saranno sottoposte a revisione per verificarne la compatibilità con l’obiettivo di 1,5 gradi dell’accordo di Parigi sul clima. Inoltre, entro il 2025, tutti gli immobili in cui Allianz investirà saranno in linea con i percorsi di 1,5 gradi scientificamente fondati in termini di emissioni totali. Allianz riferirà annualmente sui suoi progressi.

Nei prossimi cinque anni l’azienda ridurrà anche i gas climatici derivanti dalle sue attività del 30% (rispetto al 2019).

Dal 1° gennaio 2021, Line Hestvik guida la funzione Global Sustainability nella nuova posizione di Chief Sustainability Officer (CSO). Riferisce direttamente al Consiglio di gestione e attuerà la nuova strategia di sostenibilità di Allianz in tutti i mercati. Oltre a integrare ulteriormente la sostenibilità nel core business, entro il 2023 la quota di elettricità verde nelle operazioni commerciali sarà aumentata al 100% e l’uso di plastica e carta monouso sarà ulteriormente ridotto. Nell’ambito del suo impegno sociale, Allianz prevede di ampliare il sostegno ai bambini e ai giovani svantaggiati presso le sue sedi, in particolare nei settori della salute, dell’integrazione e della resilienza.