Chi paga per l’incendio alla casa delle scimmie di Krefeld?

La casa delle scimmie allo zoo tedesco di Krefeld (poco a nord di Düsseldorf, in Nord Rhein-Westfalen) è stata distrutta dal fuoco a Capodanno e più di 30 animali, tra cui 10 scimmie, sono morte. Tra le vittime due anziani gorilla, scimpanzé, orangutan, ma anche volpi e uccelli. Si parla di danni per diversi milioni di euro.
Si dice che l’inferno sia stato causato da una lanterna cinese lanciata in cielo, pratica proibita in Germania da diversi anni. 

Secondo lo stato attuale delle cose, la polizia sta indagando su tre donne di Krefeld per incendio doloso dovuto a negligenza. In questo caso la pena potrebbe essere la detenzione fino a cinque anni e/o una multa.
Per il risarcimento dei danni fondamentale sarà la decisione del tribunale: in caso di negligenza, l’eventuale assicurazione di responsabilità civile privata del proprietario dell’impianto non può rifiutare di liquidare il sinistro.
E i costi dell’intervento dei vigili del fuoco?
In linea di principio, se i vigili del fuoco devono essere chiamati fuori a causa di un incendio, è il contribuente a pagare per il loro intervento. A meno che l’incendio non sia dovuto a dolo o a grave negligenza. In questo caso, la persona che ha causato l’incendio può essere ritenuta personalmente responsabile, ovvero deve pagare il conto dell’operazione. 
Si può presumere che in questo caso non interverrà alcuna assicurazione a copertura dell’operazione antincendio, i cui costi possono avere un peso notevole: un’autopompa che include l’equipaggio costa 204,90 euro per mezz’ora. Se sono in uso più veicoli, il costo è di 504,30 euro per 30 minuti. Se, inoltre, vengono impiegati singoli pompieri o donne, il costo è di 21,30 euro a testa per lo stesso periodo. Nel caso di un grande dispiegamento di decine o addirittura centinaia di pompieri e di varie autopompe per un periodo di molte ore, il risparmio del cittadino medio probabilmente non sarà più sufficiente a saldare il conto dovuto.
casa delle scimmie di Krefeld