Cigna vende business Life and Disability a NY Life per 6,3 mld

New York Life Insurance pagherà 6,3 miliardi di dollari per l’acquisto dell’unità Life and Disability Insurance di Cigna, specializzata nella vendita di polizze assicurative non mediche ai datori di lavoro.

L’accordo spingerà la compagnia assicurativa newyorkese in cima alla classifica delle aziende americane che forniscono benefit come assicurazioni sulla vita, di invalidità e contro gli infortuni ai propri dipendenti.

La vendita permetterà a Cigna di focalizzarsi sul proprio core business. Cigna intende destinare i guadagni deri-vati dalla vendita al programma di riacquisto delle azioni, che avrà ora una portata massima di 4 mld usd, e al rimborso del debito nel 2020.

Cigna sta ancora metabolizzando l’acquisizione da 54 miliardi di dollari di Express Scripts Holding, conclusa un anno fa. Il suo debito ammonta a 39 miliardi di dollari.

I dipendenti di Cigna Group Insurance saranno trasferiti a New York Life.

New York Life è una delle compagnie assicurative più antiche e finanziariamente stabili del Paese. Appartiene ai propri contribuenti ed è l’esempio di quella che viene definita una cooperativa. Ha sede a New York e al mo-mento sta cercando adesso di espandersi in un mercato sempre più competitivo, dove i bassi tassi di interesse hanno reso che le polizze assicurative e i redditi pensionistici sempre meno allettanti per i clienti.

L’acquisizione dovrebbe essere perfezionata nel 3° trimestre e fa parte del piano dell’amministratore delegato di New York Life, Ted Mathas, di diversificare le operazioni della società, compresa l’acquisizione di una più am-pia divisione di gestione degli investimenti e la creazione di altri business legati alle attività di assicurazione.

La compagnia assicurativa newyorkese ha puntualizzato che l’acquisizione rafforzerà la propria posizione finanziaria generando capitale che potrà contribuire al surplus, ai dividendi e all’utile della società.