Balbinot, il cinese

PERSONAGGI

Autore: Gigi Giudice
ASSINEWS 315 – gennaio 2020

Sul Sole 24 Ore del 21 dicembre una lunga intervista a Sergio Balbinot, dal titolo “Allianz, siamo pronti alla sfida in Asia” fa scattare in ogni osservatore attento la necessità di aggiungere qualche notizia in più sulla figura dell’intervistato. Dopo Publio Cornelio “Scipione l’Africano”, che si guadagnò il cognomen ex virtute per aver sconfitto Annibale nella battaglia di Zama, ecco che Sergio Balbinot ha incrementato le ragioni per meritarsi l’appellativo “il Cinese”. Per chi è pratico dei massimi sistemi assicurativi è da ritenere una delle notizie-clou di fine 2019.

Ci riferiamo al procedere della attività di uno dei massimi player, ovvero della direzione Allianz di Monaco di Baviera, che a metà novembre ha ricevuto dalla China Banking and Insurance Regulatory Cimmission l’autorizzazione a avviare le operazioni come prima società assicurativa, interamente a controllo azionario straniero, a poter agire nel Celeste Impero. Con sede a Shanghai. Le potenzialità di sviluppo sul mercato cinese avevano destato l’attenzione dei maggiori gruppi assicurativi fin dagli anni Novanta.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati