Nomine al rallentatore: anche lvass finisce in stand-by

Dopo la Consob, in attesa di un presidente da he tre mesi, un’altra authority italiana finisce in stand-by. Si tratta dell’Ivass, l’istituto di controllo del settore assicurativo presieduto dal direttore generale di Bankitalia Salvatore Rossi. A fine anno è scaduto il mandato dei due consiglieri Riccardo Cesti e Alberto Corinti, che assieme a Rossi compongono il consiglio dell’istituto. Entrambi sono al primo mandato e possono quindi essere rinnovate, ma l’iter di nomina, che prevede la proposta dei canditati al presidente del Consiglio da parte del governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, si è già fermato alla prima tappa. I passaggi successivi prevedono l’azione di Conte, che di concerto con il ministero dello Sviluppo Economico, quindi con Luigi Di Maio, dovrà chiedere la delibera di nomina al Consiglio dei ministri, dopo la quale dovrà arrivare la nomina da parte del presidente delle Repubblica Sergio Mattarella.

Fonte: logo_mf