Raccolta 2017 di Banca Generali e Fineco su del 20%

di Valerio Testi
Buoni dati di raccolta nel mese dicembre da Banca Generali e da FinecoBank , con aumenti attorno al 20% per l’intero 2017. La prima ha ottenuto un saldo netto di 634 milioni di euro, contribuendo a determinare quello che la società guidata dall’ad Gian Maria Mossa definisce come miglior risultato storico di raccolta, con una crescita dei flussi rispetto al 2016 del 21% a 6,87 miliardi. In forte crescita la raccolta nel risparmio gestito, salita del 50% a 6 miliardi, in virtù dei 407 milioni conseguiti in dicembre. Nel mese i prodotti contenitore, sia nel modulo finanziario sia assicurativo, hanno raccolto 289 milioni, che portano il totale dei 12 mesi a 4,4 miliardi, cioè il 74% dell’intera raccolta nel gestito. Fondi e sicav hanno incassato 174 milioni di nuovi flussi per un totale da gennaio di oltre 1,9 miliardi.

Per quanto riguarda invece FinecoBank , il saldo di dicembre è stato positivo per 988 milioni per una raccolta netta dell’intero 2017 di 5,958 miliardi, in aumento del 18% rispetto al 2016. Il patrimonio totale della società che fa capo a Unicredit a fine 2017 era pari a 67,185 miliardi, in aumento del 12% rispetto a 12 mesi prima. La società parla di miglioramento nell’asset mix: la raccolta gestita ha raggiunto 3,943 miliardi (+121% rispetto al 2016), pari al 66% della raccolta netta totale, la amministrata si è attestata a 564 milioni mentre la raccolta diretta è stata di 1,451 miliardi. Il numero dei clienti totali a fine 2017 è di quasi 1,2 milioni (+7%), mentre per quanto riguarda l’attività di brokerage, nel 2017 sono stati realizzati 25,8 milioni di ordini eseguiti, in calo del 7%.
Fonte: logo_mf