Per le polizze Pir attesi rendimenti super

Nell’analizzare l’offerta delle polizze miste e unit linked offerte oggi sul mercato non può mancare un focus sui Pir, i Piani Individuali di Risparmio fiscalmente agevolati. Nel caso di Allianz Prospettiva Italia Risparmio la polizza propone una combinazione tra un 20% destinato alla gestione separata Vitariv e un 80% nel fondo interno Allianz Prospettiva Italia. L’indicatore di rischio è pari a 2 (basso). Per 10 mila euro investiti il possibile rimborso al netto dei costi dopo dieci anni si attesta a 36.913 euro nello scenario favorevole, che vorrebbe dire un rendimento medio annuo del 13,95%. Mentre nello scenario moderato il capitale rimborsato sarebbe di 21.532 euro (7,97% annuo). Nello scenario sfavorevole il possibile rimborso al netto dei costi arriva a 12.804 euro (2,5% annuo). Mentre in caso di stress si stima un capitale finale di 4.606 euro (-7,46% annuo). Dal punto di vista dei costi il totale dopo dieci anni è di 4.676 euro, con un impatto sul rendimento per anno del 2,12%.

Nel caso di Mediolanum Personal Pir nell’opzione di investimento Flessibile Dinamico il livello di rischio si attesta a 4 (sempre nella scala 1-7). Per 10 mila euro investiti nello scenario favorevole il possibile rimborso al netto dei costi dopo dieci anni è di 46.524 euro (+16,62% annuo), mentre nello scenario moderato è di 22.021 euro (8,21%). Nello scenario sfavorevole la stima è di 10.375 euro (0,37%) e scenario di stress è di 1.520 euro (-17,17% annuo). Per questo prodotto i costi totali dopo dieci anni sono pari a 8.679 euro, con un impatto sul rendimento per anno del 3,66%.
Per UnipolSai Investimento Pir il livello di rischio è 4 e il periodo di detenzione raccomandato è di sei anni. Nel contesto favorevole i 10 mila euro investiti diventano dopo sei anni 22.491 euro (14,5% annuo), in quello moderato 14.123 (5,9% annuo), mentre in quello sfavorevole 8.832 (-2% annuo) e in caso di stress 3.685 euro (-15,3% annuo). Il costo totale in sei anni è 2.349 euro, con un impatto sul rendimento per anno del 2,75%. Per Postevita Soluzione Italia Pir il livello di rischio è 3 e il periodo di detenzione raccomandato è sette anni. In questo caso nello scenario favorevole 10 mila euro investiti diventano 18.870 dopo sette anni (9,5% annuo), in quello moderato 15.294 euro (6,26% annuo). Nel caso sfavorevole il possibile rimborso è di 12.374 euro (3,1% annuo) e in situazione di stress diventa di 6.834 euro (-5,29% annuo). I costi in questo caso sono tra i più bassi: 1.770 euro in sette anni con un impatto sul rendimento per anno dell’1,68%.

Per Axa Pir Azionario il livello di rischio si attesta a 5 e il periodo di detenzione raccomandato è di cinque anni. Per un investimento di 1.000 euro ogni anno per cinque anni alla fine del periodo raccomandato nello scenario favorevole il possibile rimborso è di 7.328 euro (+7,94% medio annuo), mentre in quello moderato di 5.372 euro (+1,44% annuo). In caso di stress si arriva a 2.557 euro (-12,55% annui). I costi totali si attestano a 832 euro, con un impatto sul rendimento per anno del 2,96%.
Fonte: