Assicurazioni, nel 2017 il fondo pensione agenti ha reso più del 3,5%

di Anna Messia
Ieri si è tenuto il cda di Fonage, il Fondo Pensioni Agenti Professionisti di Assicurazione, dedicato ai risultati di gestione nel 2017, anno che ha visto il rendimento superare la soglia del 3,5%, considerata necessaria al mantenimento dell’equilibrio tecnico-attuariale a garanzia delle prestazioni erogate e promesse. La percentuale di rendimento definitiva verrà, per la precisione, approvata entro il mese di aprile. Ciò permetterà a tutti gli aderenti in fase di accumulo di beneficiare, sulle quote integrative calcolate al tasso dell’1,00%, della rivalutazione percentuale pari al tasso di inflazione.

Per quanto riguarda le adesioni, è cresciuto il numero delle iscrizioni dei nuovi agenti, pari nel 2017 a 130 contro i 98 del 2016, a conferma della direzione positiva già evidenziata all’inizio dell’anno. Inoltre, grazie alle nuove norme statutarie, che hanno consentito l’iscrizione al Fondo senza obbligo di versamento dei contributi pregressi, negli ultimi quattro mesi dell’anno hanno aderito al Fondo 73 agenti il cui mandato era antecedente al 2017. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf