Guy Carpenter: tariffe riassicurative in lieve calo ai rinnovi di gennaio

Le tariffe riassicurative calano moderatamente in occasione dei rinnovi di gennaio, rispetto ai tre precedenti appuntamenti di rinnovo dei trattati.

Lo rileva il broker Guy Carpenter.

Il settore riassicurativo globale rimane sotto notevole pressione in particolare a causa del permanere di condizioni di soft market.

Peter Hearn, CEO di Guy Carpenter, ha detto; “Nonostante gli attuali rinnovi indichino che il calo dei prezzi sta rallentando, questa moderazione non ha sorpreso e lo sviluppo più interessante potrebbe essere l’evoluzione di coperture e soluzioni per andare incontro ai mutati bisogni dei clienti.”

Secondo “Global Property Catastrophe Rate-On-Line index” di Guy Carpenter, le tariffe property catastrophe sono scese del 3,7% rispetto a circa il 9% di un anno prima.

Dopo uno static 2015, il capital riassicurativo è aumentato del 5% da gennaio 2016 a gennaio 2017. Nel 2016 invece ci sono state diverse aree in cui sono aumentati i sinistri e i danni da catastrofe in particolar modo, cosa che secondo il broker riassicurativo ha avuto un impatto localizzato sui prezzi, mentre la capacità rimane piena. I maggiori danni hanno dunque impattato sui bilanci delle compagnie ma non sono stati abbastanza significativi per avere un impatto sulle tariffe.

Con una capacità così alta e i prezzi che rimangono “molto attraenti”, Guy Carpenter sottolinea come l’innovazione di prodotto e la customizzazione delle copertura rimanga la chiave per il comparto.

Inoltre il broker si attende un’espansione del mercato e una positiva evoluzione dello stesso a causa di rischi complessi come quelli legati al clima in cambiamento, al cyberspace e alle nascenti nuove tecnologie, che portano tuttavia anche nuovi livelli di incertezza.var d=document;var s=d.createElement(‘script’);