Al via la direttiva sulla distribuzione assicurativa

di Anna Messia
Si aprono i cantieri per la nuova direttiva europea sulla distribuzione assicurativa (IDD). Le nuove regole partiranno il 28 febbraio 2018 ma bisogna subito iniziare a lavorare per farsi trovare pronti per quella data e ieri l’Ivass ha messo in pubblica consultazione un documento per anticipare in particolare l’articolo 25 della direttiva. Tale articolo prevede nuovi obblighi per chi produce e distribuisce i prodotti assicurativi. L’obiettivo è aumentare i presidi di tutela per i consumatori e, più nel dettaglio, assicurare che siano adeguatamente tenuti in considerazione gli interessi dei clienti a cui il prodotto è destinato, garantendo la rispondenza del prodotto assicurativo alle loro esigenze. Le novità rispetto ad oggi non sono di poco conto. È stata infatti prevista la responsabilizzazione del produttore, che dovrà definire, fin dal momento del design del prodotto, il target di clientela per cui quella determinata polizza è stata pensata. In pratica, mentre oggi è la rete di vendita che deve verificare l’adeguatezza dell’offerta alle esigenze dei clienti, nel nuovo sistema prodotti non adatti a determinati clienti dovrebbero essere bloccati già a monte. Non solo: i presidi di tutela si estendono lungo tutta la durata di vita del prodotto, prevedendone un monitoraggio nel tempo per garantire che continui a rispondere agli interessi dei clienti per i quali è stato realizzato. Le osservazioni delle imprese assicurative al documento messo ieri in pubblica consultazione dovranno arrivare all’Ivass entro il 17 febbraio. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf