Solvency II diventa realtà

A partire dal 1 gennaio 2016 la nuova normativa  Solvency II è divenuta applicabile.

Solvency II si tradurrà in un cambiamento di paradigma nelle culture di rischio delle imprese. Assicuratori ben capitalizzati permetteranno al settore di resistere agli shock imprevisti. Promuovendo la buona governance e la gestione dei rischi, Solvency II rafforzerà la tutela dei consumatori di prodotti assicurativi, secondo l’Autorità di vigilanza europea EIOPA.

Una comunicazione armonizzata fornirà alle autorità di vigilanza le informazioni chiave per consentire loro di intervenire tempestivamente. Il nuovo regime non sarà, secondo l’Eiopa, un peso per le piccole imprese, grazie ai principi di proporzionalità.

Gabriel Bernardino, presidente di EIOPA, ha dichiarato in una nota: “Senza un approccio basato sul rischio la vigilanza sulle assicurazioni europea sarebbe in ritardo a livello internazionale. Ora con Solvency II sarà attuato un regime di vigilanza moderno, robusto e proporzionato. Si tratta di un enorme passo avanti per una maggiore protezione degli assicurati e il mercato unico europeo delle assicurazioni”.

Solvency II è il risultato di negoziati politici e legislativi in corso da molti anni tra Parlamento, Commissione e Consiglio Europeo. Ma riflette anche il lavoro del consiglio delle autorità di vigilanza dell’EIOPA.

Con gli sforzi delle autorità nazionali competenti, Solvency II può ora diventare realtà in ogni Stato membro. Anche in Italia, l’IVASS sta pubblicando uno dopo l’altro i regolamenti attuativi.

Una nuova sezione “Solvency II – going live!” è stata lanciata sul sito di EIOPA per spiegare i vantaggi del nuovo quadro di riferimento per i cittadini europei e l’economia dell’UE.