BANCA GENERALI: presentato il primo Master di II livello in “passaggio generazionale”

L’Università degli Studi di Brescia e Banca Generali lanciano il primo Master di II Livello in Italia dedicato interamente alle tematiche del “passaggio generazionale”. Al centro degli approfondimenti, le criticità correlate nel trasferimento di competenze all’interno delle aziende dove – emerge dalle statistiche – solo una su tre sopravvive al passaggio dalla prima alla seconda generazione.

Sono intervenuti all’incontro di presentazione del Master in “Governance del patrimonio e passaggio generazionale”, nella Sala delle Candelabre (Palazzo Calini ai Fiumi – Via San Faustino 41/Via delle Battaglie, 58), il prof. Saverio Regasto, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Brescia; il prof. Fabio Addis, Ordinario di diritto privato dell’Università degli Studi di Brescia; il prof. Giuseppe Corasaniti, Associato di diritto tributario dell’Università degli Studi di Brescia e coordinatore del Master; il prof. Alberto Sciumè, Ordinario di storia del diritto medievale e moderno dell’Università degli Studi di Brescia; il prof. Victor Uckmar, Emerito dell’Università di Genova; il dott. Michele Muscolo, Consigliere Delegato di Generfid; il dott. Andrea Ragaini, Presidente di Generfid; la dott.ssa Patrizia Gravaghi, Responsabile della Direzione Sviluppo Rete e Formazione di Banca Generali.

Destinato ai professionisti in ambito economico-finanziario, il Master analizza nel dettaglio anche i rapporti con gli intermediari, le successioni internazionali e la regolarizzazione dei capitali all’estero dalla finestra offerta dalla Voluntary Disclosure.

Il Master sulle normative civilistiche e fiscali avrà una durata biennale (dal 22 Gennaio 2016 al 10 Giugno 2017), strutturato in formula week-end (venerdì e sabato mattina dalle 9,00 alle 13,00 e venerdì pomeriggio dalle 14,30 alle 18,00), presso la sede del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Brescia, a Palazzo Calini. Il primo anno terminerà il 9 luglio 2016 per poi riprendere il 9 settembre 2016.

Tra i requisiti per l’accesso al Master, la laurea nei Corsi di Economia e Commercio e Giurisprudenza, secondo gli ordinamenti didattici precedenti all’entrata in vigore del D.M. 509/1999); laurea Specialistica o Laurea Magistrale in discipline economiche e giuridiche; laurea in Economia o Giurisprudenza con titolo universitario equivalente, conseguito presso una Università estera. Saranno ammessi i Promotori Finanziari in possesso di lauree in discipline diverse dalle precedenti purché iscritti nel relativo Albo.

“Istituendo il corso di perfezionamento sulla governance del patrimonio e del passaggio generazionale – commenta il prof. Giuseppe Corasaniti – l’Università degli Studi di Brescia intende proporre un nuovo modello di preparazione accademica orientata alla creazione di una figura professionale specializzata, in grado di svolgere una qualificata attività di consulenza nelle tematiche legate alla gestione e al trasferimento dei patrimoni sia inter vivos che mortis causa, proponendo le soluzioni più appropriate alle esigenze degli interessati. Tra i punti di forza del corso di perfezionamento l’accesso ad una serie di approfondimenti giuridico-finanziari, sulla base dell’evoluzione normativa, di ausilio nella tutela della sfera imprenditoriale”.

“La pianificazione per tempo del futuro della proprietà e della gestione dell’impresa rappresenta il primo punto fondamentale nell’approccio al problema” – spiega Michele Muscolo, consigliere delegato di Generfid SpA. “La scelta delle modalità e dei tempi opportuni per la programmazione del passaggio del patrimonio familiare e/o aziendale dall’imprenditore ai futuri eredi nel rispetto della normativa civilistica e fiscale avvengono con l’ausilio del consulente strategico che accompagna l’operazione di pianificazione successoria. La competenza procedurale, giuridica, tecnica e strumentale delle soluzioni a disposizione (siano donazioni, holding, patti di famiglia, trust etc), sono elementi indissolubili per un efficace percorso di passaggio generazionale e per questa ragione siamo felici di promuovere questa importante iniziativa che coinvolge i massimi esperti in ogni singola disciplina”.