Colpa, negligenza, imprudenza e imperizia in polizza RC professionale

IL VOSTRO QUESITO

La portata dell’oggetto dell’assicurazione di una polizza rc professionale così definito:”… la Società si obbliga a tenere indenne l’Assicurato di ogni somma che egli sia tenuto a pagare o a rimborsare a terzi, compresi i clienti, per danni involontariamente causati da negligenza, imprudenza o imperizia, anche per l’ipotesi di colpa grave e dei quali egli sia civilmente responsabile ai sensi di legge nell’esercizio dell’Attività Assicurata”, risulta secondo voi limitativo rispetto alla medesima definizione, dove i sostantivi negligenza imprudenza e imperizia non compaiono e l’oggetto è semplicemente definito come:”… l’impresa si obbliga a tenere indenne l’assicurato di quanto sia tenuto a pagare quale civilmente responsabile per danni involontariamente cagionati a terzi, compresa la colpa grave, nell’esercizio dell’attività professionale svolta …”?

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati