Futuro, innovazione e appartenenza

Intervista

Doppia intervista a Ezio Sivori e a Francesco
Saporito sullo stato dell’arte del “Patto Unipol”

Autore: Gigi Giudice
ASSINEWS 249 – gennaio 2014

Francesco Saporito è un personaggio decisamente speciale. Ha condotto, in qualità di presidente dell’Associazione Agenti Unipol, tutta la laboriosa trattativa che ha portato alla formulazione del “Patto Unipol”. Siglato dalla totalità degli aderenti all’Associazione come dalla massima parte degli iscritti ai gruppi agenti che fanno capo alle compagnie (Winterthur, Aurora, Navale) che Unipol ha acquisito nei primi anni Duemila.
Ma ancora più speciale è diventato Francesco Saporito da quando è stato chiamato a far parte del consiglio di Unipol Gruppo Finanziario. Un fatto senza precedenti nella storia del settore.
La sua eredità è stata raccolta da Enzo Sivori, che già ricopriva l’incarico di vicepresidente durante tutto il periodo della gestione Saporito.
Quindi si è trattato di un passaggio di testimone prevedibile e condiviso.

Sivori e Saporito sono qui coinvolti nel rispondere a quesiti che, volere o no, parlando della “Grande Unipol”, finiscono per interessare direttamente circa un terzo degli agenti operanti in Italia. CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati