Confronto Rc Auto, si lavora già alla modifica

Deve ancora ricevere il via libera del Parlamento ma a quanto pare si sta già lavorando a una modifica della norma contenuta nel decreto liberalizzazioni (pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale) che obbliga gli agenti di assicurazione a mostrare ai propri clienti almeno tre preventivi diversi di polizze Rc Auto. Una norma che è stata modificata all’ultimo minuto rispetto alle bozze iniziali del decreto che prevedevano invece l’obbligo di plurimandato per tutti gli agenti, che si sarebbero quindi dovuti riconvertire in broker. E la fretta, come al solito, sembra essere stata cattiva consigliera: anche queste nuove norme, infatti, sarebbero di difficile applicazione. L’agente avrebbe soltanto l’obbligo di mostrare altre due offerte (guardando anche su internet), oltre a quella della compagnia da quale ha ricevuto il mandato, senza alcun obbligo di vendere quei prodotti. Va da se che non andrebbe certo a scegliere una polizza più conveniente della sua e alla fine le nuove regole si rivelerebbero soltanto un aggravio di costi, senza alcun vantaggio per i clienti. Il governo avrebbe quindi già iniziato a lavorare a una nuova soluzione che sia più facile da applicare sostituendo per esempio l’obbligo di confronto (e le multe previste) con un più semplice consenso informato. (riproduzione riservata)

Anna Messia