A dicembre Banca Generali ha registrato una raccolta netta totale pari a 178 milioni

A dicembre Banca Generali ha registrato una raccolta netta totale pari a 178 milioni di cui 105 milioni realizzati dalla rete della stessa Banca e 73 milioni dalla reti private. Da inizio anno la raccolta netta complessiva si è attestata a 1.260 milioni, di cui 769 milioni realizzati dalla rete Banca Generali e 491 milioni dalla rete Private. Il dato record di dicembre migliora ulteriormente il risultato realizzato nel mese precedente (165 milioni) e complessivamente risulta molto positivo anche in considerazione dell’andamento dei mercati finanziari. Banca Generali sta accelerando il suo ritmo di crescita sia in virtù dell’ampia gamma di prodotti bancari e assicurativi sia per la rilevante crescita di nuova clientela (circa 12.000 nuovi clienti nel 2011) che stanno apprezzando la solidità della banca e la qualità dei servizi delle sue reti di consulenti finanziari. Anche in conseguenza dell’apporto di nuove masse dalla nuova clientela (prevalentemente proveniente dalle banche tradizionali) la raccolta si è concentrata sui prodotti amministrati e assicurativi.
«I dati record di dicembre segnalano un ulteriore miglioramento rispetto ai già eccellenti risultati ottenuti a novembre (165 milioni di euro di raccolta). Un dato decisamente positivo soprattutto in considerazione della performance attuale die mercati finanziari»scrive in merito Mediobanca all’indomani della pubblicazione dei dati. il broker è outperform sul titolo con un target a 10 euro. «Confermiamo la nostra raccomandazione sul titolo a buy visto che i trend di raccolta di fine anno sembrano poter supportare i ricavi del 2012» scive in merito Kepler. che sul titolo ha un target a 8,5 euro. Intermonte in merito sottolinea il «mix ancor a favore del risparmio amministrato» . Per la sim milanese «i risultati di dicembre legge leggermente migliori delle attese: prevedevamo una raccolta netta di 1,2 miliardi nel 2011 ed attualmente di 960 milioni per il 2012. Confermiamo la nostra view positiva sul titolo». Intermonte è outperform a 9,2 euro su Banca Generali. Centrobanca sottolinea infine come Banca Generali nei sei mesi abbia perso il 27% contro il 4,8% di Mediolanum e il +1% di Azimut. «Per questo scommettiamo su un riordina»afferma il broker che conclude confermando la raccomandazione a buy e il target a 8,1 euro. Sulla stessa linea anche Equita Anche per gli analisti di Equita cuhe ha commentato la raccolta di dicembre come un segnale molto positivo in prospettiva del prossimi 12 mesi è ha confermato il buy a 8,8 euro.