Busta arancione…e adesso?

2746

Previdenza

Autori: Silvin Pashaj e Maria Elisa Scipioni
ASSINEWS 276 – giugno 2016

Molti lavoratori italiani in questi ultimi giorni hanno ricevuto nelle proprie case la “Busta arancione”, inviata a domicilio dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ai soli soggetti che non hanno precedentemente richiesto il PIN, ed effettuato l’accesso al servizio on line presente sul sito istituzionale delloass276_previdenza_busta stesso Istituto anche tramite SPiD (Sistema Pubblico di Identità Digitale). 13 milioni i lavoratori attivi possessori di Pin; il 33% residente al Nord e 12 milioni i contribuenti che non l’hanno richiesto, di cui il 42% con un’età inferiore ai 40 anni e il 34% con un’età compresa tra i 40 e i 50 anni. Secondo i recenti sondaggi1 il 56% degli italiani si aspetta di scoprire pensioni più basse del previsto e il 65% dei lavoratori dipendenti è pessimista.CONTENUTO A PAGAMENTO Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati a MENSILENon sei abbonato?

Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati


epheso_logo

Strumenti e Metodi per la Consulenza nel Mercato Assicurativo – Previdenziale
– Finanziario www.epheso.it