L’Italia è uno dei Paesi europei con più furti di auto a noleggio

339

Veicoli a noleggio rubati per 46,6 milioni di euro in un solo anno: secondo i più recenti dati disponibili, il numero dei veicoli preda delle organizzazioni malavitose è cresciuto del 17,7% (dai 3.663 del 2013 ai 4.310 del 2014, secondo i dati più aggiornati a disposizione di Aniasa, i consuntivi 2015 sono ancora in corso di elaborazione sui dati forniti dal Ministero dell’Interno).

Si tratta di una tendenza che riguarda l’Italia, e cresce di pari passo con il progressivo aumento del numero dei veicoli a noleggio sul totale del circolante: nel 2010 erano 2.817 episodi, 2.979 nel 2011, 3.260 nel 2012 e 3.663 nel 2013.
Il danno provocato da questo fenomeno pesa per l’1,16% sul fatturato complessivo delle attività di noleggio: è un business che prospera e l’Italia è, a livello europeo, una delle maggiori fonti di approvvigionamento di vetture da trasportare all’estero soprattutto verso i Paesi dell’Est, quali Romania, Ucraina, Russia e Lituania, per alimentare il mercato delle auto usate o dei pezzi di ricambio.

La crescita del rischio furti, sta determinando un più vasto impiego di antifurti che consentono il controllo d’esercizio delle flotte. La tecnologia a radio frequenza è la più efficace, in quanto non risente di schermature e consente di rintracciare il veicolo rubato all’interno di garage e parcheggi sotterranei e, soprattutto, o anche se stivato in camion o container che inibiscono la trasmissione del segnale geosatellitare.

«Adottiamo tecnologie con dispositivi autoalimentati che collegano direttamente i veicoli alle Forze dell’Ordine», spiega Maurizio Iperti, amministratore delegato di LoJack Italia e vice president Europe, «consentendo in numerosi casi il recupero del mezzo»: il segnale emesso dal mezzo è tracciabile in tempo reale dai Vtc (Vehicle Tracking Computer) montati sui veicoli della Polizia, che guidano gli agenti fino al luogo in cui si trova il mezzo rubato».

Particolarmente colpiti dai furti i veicoli commerciali: nel 2014 (ultimi dati resi disponibili dal Ministero dell’Interno) ne sono stati rubati 12.715, solo il 60% dei quali è stato recuperato. LoJack Italia ha di recente stipulato un accordo con Citroën i cui veicoli commerciali di nuova immatricolazione saranno dotati di antifurto in radiofrequenza, con garanzia di recupero e restituzione del veicolo entro le 24 ore.
Fonte: logo_mf

SHARE