Caltagirone cresce ancora in Generali

336

Francesco Gaetano Caltagirone si rafforza ancora in Generali acquistando altri 3 milioni di azioni Generali, pari allo 0,2% del capitale, per un controvalore di 40,19 milioni di euro.

Come emerge dalle comunicazioni di internal dealing, Caltagirone ha acquistato sul mercato il 18 marzo 1 milione di titoli al prezzo unitario di 13,54 euro, il 21 marzo 500 mila titoli a 13,52 euro, il 22 marzo 750 mila titoli a 13,2 euro e il giorno successivo altri 750mila titoli a 13,32 euro. I nuovi acquisti si aggiungono a quelli realizzati a partire da febbraio.

Con i nuovi acquisti l’imprenditore sale al 2,83%, rafforzando la sua posizione di terzo azionista della compagnia, dopo Mediobanca (13,28%) e la Delfin di Leonardo Del Vecchio (3,18%). Il vice-presidente ha anche proceduto tra il 18 e il 23 marzo alla vendita di opzioni sia di acquisto che di vendita su Generali per 1,9 milioni di euro circa.

Dal 19 febbraio al 23 marzo Caltagirone ha acquistato complessivamente 9,25 milioni di azioni Generali, per un totale che sfiora i 117 milioni di euro.